Chomsky: "come mai i parlanti di una lingua sono in grado di produrre e di comprendere un numero indefinito di frasi che non hanno mai udito prima ?"
Strategia, Geopolitica, Alta Finanza, Tecnologia, Inteligenza Collettiva
  • Open Practise
  • HOME | UFFICI | CONTATTACI | LAVORA CON NOI | STRUTTURA NETWORK
    Skip Navigation Links
    --- CREDIT AGORA' ---
    CONTATTACI
    - Per una consulenza
    - Per una partnership
    GEOPOLITICA
    - Razionalità minima
    - Dilemma del prigioniero
    - Teorema di Harrow
    - John Locke
    - Modello Multipolare
    - Blockchain
    - Intelligenza collettiva
    - Nicolas Condorcet
    - Saggezza della FolLa
    - Scott Page
    ALTA FINANZA
    - Legge di Pareto
    - Cessione del Quinto dello Stipendio
    - Bitcoin
    - Mutuo surroga
    - Mutuo sostituzione piu' liquidita'
    - Mutuo consolidamento debiti
    - Prestito ipotecario vitalizio
    - Prestito personale fiduciario
    - Prestito personale ipotecario
    - Prestito ai pensionati
    - Delegazione di pagamento
    - Prestiti
    - Carte revolving
    - Consolidamento debiti
    DIRITTO
    - Contratti Smart
    - Fideiussioni
    - Lettere di credito
    - Leasing
    - Noleggio a lungo termine
    - Finanziamenti a breve termine
    - Finanziamenti a medio-lungo termine
    - Finanziamenti linea agricoltura
    - Noleggio operativo
    - Basilea II
    - Rating
    - Consulenza strategica
    - Valutazione di aziende
    - Modello di organizzazione: Gestione e Controllo
    - Procedure Concorsuali
    - Fallimenti: ritorno 'IN BONIS'
    - Recupero dell' IVA
    - Contenzioso tributario
    CHI SIAMO
    - Brochure
    FRANCHISING
    - Corsi Franchising
    - Costi Franchising
    - Contratto di Franchising
    DOCUMENTI
    - Privacy
    - Documenti necessari per un mutuo
    - Mandato mediazione creditizia
    - Collaborazione a provvigione
    - Contratto mutuo d' investimento
    - Delega accesso dati EURISC
    - Contratto di gestione contenzioso
    - Mandato ristrutturazione d' azienda
    - Codice deontologico
    PARTNERS
    - Energy Polis
    - Credit Polis
    STRUTTURA NETWORK
    - Contratto di affiliazione (Affiliati)
    - Contratto di adesione (Partner)
    - Contratto di associazione (Azienda Associata)
    - Contratto di gestione del contratto
    UTILITY
    POSTA

     Skip Navigation LinksCREDIT POLIS > PRODOTTI PER AZIENDE > Leasing


    LEASING


    Con il termine leasing (dall'inglese to lease che significa prendere in prestito, affittare) si indica la locazione finanziaria. È un contratto atipico, in quanto non espressamente disciplinato dal codice civile. Esso infatti risulta dalla combinazione degli schemi della vendita con patto di riservato dominio (art. 1523) e del contratto di locazione di cui all'art. 1571 del Codice Civile.

    Con il contratto di leasing, detto anche leasing finanziario o leasing operativo, un soggetto (locatore o concedente) concede ad un altro (utilizzatore) il diritto di utilizzare un determinato bene a fronte del pagamento di un canone periodico. Alla scadenza del contratto è prevista per l'utilizzatore la facoltà di acquistare il bene stesso, previo l'esercizio dell'opzione di acquisto (comunemente chiamato riscatto: termine proprio di altra forma contrattuale tipica) con il pagamento di un prezzo (nel linguaggio comune prezzo di riscatto).

    Il primo canone corrisposto dall'utilizzatore è sempre più frequentemente di entità maggiore rispetto ai successivi e per questo viene chiamato maxicanone iniziale. Il suo scopo è quello di ridurre i rischi di perdita del concedente in caso di insolvenza dell'utilizzatore: infatti, nel caso in cui in un determinato momento l'utilizzatore dovesse smettere di pagare i canoni, il locatore si riapproprierebbe del bene il cui valore di mercato sommato al maxicanone e ai canoni già corrisposti si presume superiore ai costi sostenuti dal locatore.

    Per l'utilizzatore il contratto di leasing rientra nell'amministrazione straordinaria ed è una forma di locazione che può manifestarsi in tre modalità: leasing finanziario, leasing operativo e lease-back.

    Per il locatore è della massima importanza valutare il rischio bene dell'operazione, considerando la congruità di prezzo del bene, le sue caratteristiche di utilizzo e di profitto produttivo, la sua recuperabilità, la sua ricollocabilità sul mercato, il suo valore in caso di rientro anticipato dovuto ad insolvenza dell'utilizzatore e la sua rispondenza alle normative antinfortunistiche.

    La valutazione del rischio bene è un'operazione complessa e specializzata, in quanto si articola sulla base di moltissimi parametri, che fornisce indicazioni indispensabili per una valutazione realistica del rischio complessivo dell'operazione, anche a tutela dello stesso utilizzatore.

    La valutazione di un'azienda nella scelta del leasing deve tenere conto di due ulteriori aspetti:
    1 - il costo del bene è soggetto ad Iva (anche nel caso di immobili)
    2 - il bene rimane di proprietà della società di leasing fino al riscatto quindi non compare in
    bilancio tra le immobilizzazioni con eccezione delle società che compilano il bilancio IAS secondo i cui criteri il bene va inserito fra le immobilizzazioni e il debito residuo nel passivo.

    Leasing finanziario

    Il leasing finanziario, più frequente, è contraddistinto dall’esistenza di un rapporto trilaterale in quanto vi intervengono tre soggetti:

    il locatore, che svolge l’attività di intermediario finanziario;

    l'utilizzatore o locatario (volgarmente definito conduttore: termine proprio di altra forma contrattuale tipica), che utilizza il bene;

    il fornitore, cioè colui che fornisce al locatore il bene strumentale (o l'immobile) che sarà utilizzato dall'utilizzatore.

    Il bene è scelto direttamente dall'utilizzatore presso il fornitore, con il quale determina le modalità della vendita al locatore; al termine del contratto, l'utilizzatore potrà acquisire la piena proprietà del bene esercitando l'opzione d'acquisto.

    L'utilizzatore assume tutti i rischi e le responsabilità per l’uso del bene (ma ci sono delle limitazioni, specie in campo antinfortunistico in applicazione dell'articolo 6.2 del D.Lgs. 626/94 come modificato dal D.Lgs. 242/96).

    I principali elementi base per calcolo del leasing sono: il costo del bene, la durata, il tasso di interesse (fisso o variabile), l'anticipo (maxicanone) ed infine il riscatto. Altri aspetti che bisogna considerare ai fini del costo del leasing sono i costi accessori come: l'assicurazione, assistenza, manutenzione, consulenza e spese di istruttoria.

    Leasing operativo

    Il leasing operativo (o renting) viene offerto generalmente dallo stesso costruttore del bene costituente il bene del contratto e consiste in un rapporto bilaterale, coincidendo in questo caso le figure del fornitore e del locatore. Per questa forma di leasing solitamente non si hanno né trasferimenti dei rischi a carico del conduttore né previsione dell’opzione di riscatto.

    Categorie

    A seconda delle caratteristiche del bene oggetto del contratto si è soliti distinguere:

    il leasing automobilistico per autoveicoli ;

    il leasing strumentale per macchine utensili, impianti tecnico-produttivi, attrezzature, arredi...

    il leasing immobiliare per immobili costruiti e da costruire;

    il leasing navale per navi e imbarcazioni da diporto.

    il lease back per immobili, impianti, marchi, brevetti ...


























    HOME | UFFICI | CONTATTACI | LAVORA CON NOI | AREA RISERVATA | STRUTTURA NETWORK
    Milano, Adelaide, Zurigo Skype: financialpolis P.I.: 02196960062 Cell.: 349 5017530 E-mail: info@creditpolis.it Skype: fabio.sipolino